chisiamo

Chi siamo

Federazione Lavoratori della Conoscenza

La Federazione Lavoratori della Conoscenza CGIL della Sicilia è nata nel 2004 con la fusione tra la Cgil Scuola e il Sindacato Nazionale Università e Ricerca. La FLC Cgil Sicilia si è costituita con il primo congresso fondativo che si è svolto il 10 e 11 gennaio 2006 a Cefalù (PA).

La FLC è il sindacato di tutti coloro che lavorano nei settori della scuola (pubblica, privata e scuole italiane all'estero), dell'educazione degli adulti, dell'università (pubblica e privata), della ricerca (pubblica e privata), della formazione professionale, dell'alta formazione artistica e musicale. In un parola, è il sindacato di chi lavora nei settori della conoscenza: dirigenti, docenti, amministrativi, collaboratori scolastici, tecnici, tecnologi, ricercatori, qualunque sia il loro rapporto di lavoro (pubblico o privato), a tempo indeterminato, determinato, di collaborazione, precario.

La FLC è nata per riunire in un contesto organico tutto il ciclo della conoscenza, rafforzare la rappresentanza dei lavoratori e le loro tutele, essere il punto di riferimento politico e professionale di un mondo che associa a tante diversità (competenze, profili) tanti punti in comune (i saperi sono uno strumento fondamentale per dare alle persone pari opportunità).

Sede regionale

Sedi territoriali: indirizzi e recapiti

La casa comune dei lavoratori della conoscenza

Principi fondamentali

La FLC assume la pace, il ripudio della guerra e il rifiuto della violenza quali valori fondativi della propria identità, basa i propri programmi e le proprie azioni sui dettati della Costituzione della Repubblica nata dalla Resistenza. La FLC ritiene che la conoscenza sia un bene comune e considera l'unitarietà del ciclo della conoscenza elemento essenziale per sviluppare politiche che rendano esigibili i diritti fondamentali dei cittadini.
La diversità culturale è un fattore irrinunciabile per la costruzione di una società democratica. La FLC considera un bene prezioso il patrimonio rappresentato da lingue e culture diverse.

Diritti e doveri

Gli iscritti partecipano alla vita politica complessiva dell'organizzazione e concorrono alla formazione delle decisioni; nei luoghi di lavoro si impegnano a portare avanti una attività professionale coerente con i principi fondamentali.

Democrazia di organizzazione e di mandato

Nella definizione e approvazione degli accordi sindacali, la FLC ritiene vada verificato il mandato dei lavoratori; in assenza di accordo con le altre organizzazioni confederali è vincolante il pronunciamento formalizzato degli iscritti.

Rapporti internazionali

La FLC costruisce rapporti di relazione e di collaborazione con le organizzazioni sindacali e le associazioni di altri Paesi impegnate nella formazione, nella cooperazione e nella solidarietà.
La FLC aderisce all'Internazionale dell'Educazione.

Strutture e forme organizzative

La FLC è articolata in Comitati degli iscritti di luogo di lavoro, Federazioni regionali e provinciali, Federazione nazionale. Gli organismi eletti, ai vari livelli, sono: Comitato Direttivo, Segreteria. La FLC è presente su tutto il territorio nazionale e all'estero, con specifiche sezioni, dove esistono scuole e corsi di lingua e cultura italiana.
Le specificità contrattuali e professionali sono rappresentate da Strutture di comparto nazionali e regionali, Centri di Coordinamento regionali, Comitati e Coordinamenti degli Enti di Ricerca, Forum della docenza universitaria e della ricerca.

Iscritti alla FLC Cgil

Comparti

Tessere 2008

Scuola

 

Università

 

Ricerca

 

Alta Formazione Artistica Musicale

 

Totale

17.400

Addetti complessivi

Settori

Addetti

Scuola statale

 

Scuola non statale

 

Università statale

 

Università non statale

 

Ricerca

 

Formazione Professionale

 

Alta Formazione Artistica Musicale

 

 

L'attività della FLC

La FLC si occupa di: temi di politica generale, politica contrattuale nei settori della conoscenza, lavoro precario, politica internazionale, politiche organizzative, della comunicazione e della formazione sindacale.

Il sistema di contrattazione

I rapporti di lavoro pubblico e privato fanno riferimento al diritto comune e sono regolati dalla contrattazione collettiva. Nei settori pubblici restano di competenza della legge: il reclutamento, la definizione degli organici, l'organizzazione degli uffici.
La FLC stipula oltre 10 diversi contratti. I livelli di contrattazione sono:

  • nazionale, per il contratto collettivo nazionale di lavoro con validità quadriennale per gli aspetti normativi e biennale per la parte economica;
  • decentrato, per il contratto integrativo che può avere articolazioni nazionale, regionale e di posto di lavoro a seconda delle materie e dei settori.

Nei comparti pubblici possono partecipare alle trattative i sindacati che superano il 5%, come media fra percentuale nazionale di voti RSU e percentuale nazionale di deleghe sindacali.

Le Rappresentanze Sindacali Unitarie

Le RSU sono elette dai lavoratori nei posti di lavoro su liste presentate dai sindacati; i candidati possono anche non essere iscritti. Le RSU rappresentano, quindi, tutti i lavoratori e sono titolari della contrattazione di quel posto lavoro e di diritti sindacali.
Il risultato nazionale concorre, insieme alle deleghe sindacali, a determinare il grado di rappresentatività sindacale delle organizzazioni sindacali.
Nel 2006 si è votato nella scuola, la FLC è ancora prima con il 33%.

Le Rappresentanze Sindacali Aziendali

Le RSA sono elette dai lavoratori nei posti di lavoro e designate dalla segreteria provinciale ai datori di lavoro nei settori privati. Le RSA rappresentano, quindi, il sindacato nella contrattazione di quel posto di lavoro e sono titolari di diritti sindacali previsti dalle norme e dai contratti.

I servizi

La FLC offre una serie di servizi e facilitazioni che rappresentano un valore aggiunto per i propri iscritti.
Consulenza sindacale presso tutte le sedi.
Assicurazioni.
Offerte culturali: sconti su tutto il catalogo libri e riviste della Casa Editrice Edizioni Conoscenza (formazione insegnanti, pedagogia, gestione scuola, normativa, contratti); accesso ai servizi formativi dell'Associazione professionale Proteo Fare Sapere riconosciuta dal Ministero della Pubblica Istruzione per le attività di formazione.
I servizi della confederazione: gli iscritti beneficiano anche della molteplicità delle proposte della CGIL (tutela dei diritti previdenziali e assistenziali, assistenza legale e fiscale, tante altre opportunità culturali e commerciali).

La comunicazione

La FLC dispone del portale internet per l'informazione:

Sito internet www.flcsicilia.it, con aggiornamenti in tempo reale.